venerdì 3 gennaio 2014

Cocaine

Sul 1° tiro
Raffaele in uscita dal 1° tiro
Raffaele sul 2° tiro
Sul 2° tiro
Pietra di Bismantova
Parete SE


E con questo fanno due. Due capodanni passati alla Pietra di Bismantova alternando arrampicate e laute libagioni all'agriturismo il ginepro in piacevole compagnia d'un gruppo di amici. In mezzo c'era stata un'altra visita alla Pietra a fine ottobre, dove avevamo adocchiato questa via e dove mi ero detto che la stessa non poteva mancare nello scarno carnet di uno che suona la chitarra pure peggio di come arrampica e che ha ascoltato J.J. ed Eric per decenni. Quindi via, con Diego salimmo il primo tiro solo per scoprire che gli altri due sono totalmente da proteggere e che non avevamo abbastanza protezioni veloci per proseguire: seguì una rapida calata e la promessa di ritornarvi. Il 31 dicembre, armati di tutto punto, l'ho mantenuta e ho chiuso l'anno con soddisfazione (invero, per stare in tema, dopo Cocaine abbiamo salito la Oppio, ma qui la faccenda diventa pericolosa e le battute onomastiche si sprecano).
Accesso: dal parcheggio di piazzale Dante salire la gradinata e proseguire verso l'eremo. Prima di giungervi prendere a destra il sentiero con indicazione Ferrata alpini che lo aggira e riporta sotto la parete all'altezza della frana del 2012. Si prosegue passando sotto un caratteristico masso e si continua fino ad incontrare sulla destra una larga fenditura. Ancora avanti per poco fino a che il sentiero inizia una lieve discesa; qui si sale brevemente a sinistra in corrispondenza di una pianta dove c'è l'attacco della via (poco più a sinistra attacca la via delle due fessure).
Relazione: dalle varie guide della Pietra si apprende che Cocaine nasce come serie di varianti alla Via delle due fessure, che ha poi subito una serie di cambiamenti di percorso; fatto sta che i tre tiri costituiscono oggi una via autonoma e molto logica, che sale la bellissima fessura verticale appena a sinistra della Zuffa '70. Primo tiro protetto a fittoni (non guastano uno o due friend medi), secondo tiro totalmente da attrezzare, terzo tiro con pochissimi chiodi. Portare friend fino al BD n.3 raddoppiando le misure medie (anche un BD4, se c'è, non guasta...): non li userete tutti, ma - sapete com'è - melius abundare... ecc. ecc.
1° tiro: salire la fessura fino ad un pulpitino finale sopra cui si trova la sosta e che si sale più facilmente dal lato sinistro. 35m, 6a, forse passo di 6a+; dieci fittoni, tre chiodi di cui uno solo in posizione ragionevolmente utile. Sosta su due fittoni con anello di calata.
2° tiro: sempre lungo la bella fessura che diviene poi diedro, superare un piccolo strapiombo, non fermarsi alla sosta su una cengia alla sinistra (appartiene alle Due fessure) e salire qualche metro fino alla sosta corretta. 35m, V, V+ o VI-; un fittone. Sosta su due fittoni con anello di calata.
3° tiro: salire ancora lungo la fessura-diedro che diviene più impegnativa, superare un tratto finale in leggero strapiombo e uscire su una terrazza con arbusti dove c'è la sosta; proseguire ancora pochi metri a destra o sinistra del terrazzo ed uscire in vetta; 50m, V, VI (probabile VI+ in un tratto bagnato che ho evitato facendo dei numeri sulla sinistra); un fittone, tre chiodi. Sosta su anello cementato. Possibile usare qualche fittone delle Due fessure a sinistra (eventualmente portare due mezze corde e sfalsarle per evitare attrito).
Discesa: in doppia lungo la via con due mezze corde oppure lungo il sentiero di discesa della Pietra che si incontra prendendo a sinistra all'uscita della via.

Cocaine mi ha rimesso a confronto con le salite in stile tradizionale che mancavano da un po' e confesso che sul terzo tiro ho avuto un bel po' di esitazione in un paio di punti. Gran soddisfazione a fine via.
Sempre in tema di ispirazioni musicali per i nomi delle vie, abbiamo inaugurato il 2014 con la bellissima Danza dei grandi rettili. A seguire un'altra via... diciamo... "storica" e il 2 gennaio, per ripararci dall'acqua, esperimenti di artificiale sulla Casolari. Bismantova, ci rivediamo tra un anno... o forse prima!

Nessun commento:

Posta un commento