mercoledì 11 gennaio 2012

Mozart e la carta igienica


Dopo Dante, ora mi tocca rivedere il povero Mozart comporre il Rondò alla turca sul rotolo di carta igienica. Certo, il mondo della pubblicità che non si perita di far parlare Cesare tramite Skype non annovera tra i propri obiettivi la verosimiglianza storica. Ma allora perché scrivere Casa di Mozart, 1760 nell'incipit? Il rondò costituisce il terzo movimento della Sonata per pianoforte n. 11 K331, composta intorno al 1780, quando Mozart (nato nel 1756) era più che ventenne; non un bambino di quattro anni!
A meno che l'utilizzo di questo rondò per reclamizzare la carta igienica non sia solo un atroce doppio senso...

Nessun commento:

Posta un commento